Una proposta per il disagio abitativo della nostra città

Il disagio abitativo è un fenomeno sempre più in crescita, anche nella nostra città. E temiamo che la crisi sociale generata da questa pandemia lo renderà ancora più evidente. Per questo nei giorni scorsi abbiamo depositato una mozione con cui chiediamo che il comune:
✅ costituisca un fondo, di rapida erogazione e in raccordo con il SSC (Servizio Sociale dei Comuni), anche coinvolgendo eventuali soggetti del Terzo Settore, di supporto per il pagamento dell’affitto per le situazioni di morosità causata da: diminuzione orario di lavoro, perdita di lavoro, ricorso a CIG negli ultimi 2 anni;
✅ ripristini quanti più possibile alloggi assistenziali specificatamente dedicati a progettualità per famiglie con minori (anche monoparentali), che si trovino in condizione di disagio abitativo, sempre in raccordo con le casistiche in carico al Servizio Sociale dei Comuni;
✅ solleciti l’ATER di Udine affinché vengano ripresi gli interventi di adeguamento, riqualificazione, manutenzione degli alloggi abitativi di sua proprietà non utilizzati.
027F-OK-960x640