Sulle parole del prefetto di Udine a favore dell’accoglienza diffusa

I proclami fini a loro stessi non sono mai serviti. Servono piuttosto azioni concrete, ispirate a principi orientati alla risoluzione delle problematiche. Anche in questo si misura la civiltà di una città. È apprezzabile in questo senso la presa di posizione del prefetto, che ha capito come il percorso dell’accoglienza diffusa abbia un senso: dà dignità alle persone e consente di gestire con reale sicurezza i flussi in entrata, con ricadute positive per chi accoglie e per chi è accolto.
accoglienza diffusa