Il nuovo regolamento degli asili è discriminante

Il nuovo regolamento varato dalla maggioranza di centro-destra introduce delle modifiche fortemente penalizzanti e discriminatorie. Si colpiscono i figli dei richiedenti asilo e i figli delle vittime che necessitano di protezione sociale, come i figli delle donne vittime di violenza, obbligati ad avere la residenza come da decreto Salvini, ma è anche un testo che solleva forti criticità nei confronti dei cittadini friulani disoccupati e con problemi lavorativi.
La nostra idea è che una comunità civile debba farsi carico, indistintamente, delle situazioni di maggiore fragilità e debba creare le migliori condizioni per elevare la qualità sociale dei cittadini: i bambini non hanno distanze tra di loro e i servizi che dedichiamo loro sono la migliore garanzia di una società diversa e più sicura per il futuro.

asili nido