Attività di assessore

Il ’68, l’anno che cambiò il mondo. Una mostra lo racconta a palazzo Morpurgo

Prendiamo la parola. Esperienze dal ’68 in Friuli Venezia Giulia”: questo il nome dell’esposizione, promossa dal Centro documentazione e archivio “Quelli del ’68”, sostenuta dal comune di Udine e dall’Erpac, che prende spunto dal filosofo francese Francois de Certeau e dal suo “La prise de parole”, libello che contiene i princípi ispiratori del 1968, stampato proprio in quell’anno. La mostra La partecipazione dal basso, il coinvolgimento degli studenti e degli operai, ma anche dei vertici, gli obiettivi concreti raggiunti a mano a mano all’interno dei luoghi di studio e di lavoro. La prima volta nell’Italia repubblicana in cui si alza la mano e si dice: “Non sono d’accordo”. Questa mostra parla di noi, di questa comunità all’interno del grande scossone che è stato il ’68 su tutto il pianeta, perché per la prima volta i giovani hanno voluto dire la loro. Diverse situazioni che viviamo oggi derivano da quelle scelte di rottura: le libertà civili, la critica al sistema di sviluppo economico, la democrazia nella scuola.

68